PRESTAZIONI

 Soluzioni moderne per l’odontoiatria riabilitiva ed estetica.

CHIRURGIA E IMPLANTOLOGIA

In ambito odontoiatrico, col termine chirurgia si fa riferimento a una serie di interventi quali estrazioni, dalle più semplici alle più complesse comprese quelle dei denti del giudizio, asportazione di cisti di natura odontogena, frenulectomia, chirurgia parodontale e esposizione ortodontica dei denti inclusi.
L’implantologia è una branca dell’odontoiatria che riguarda la sostituzione di elementi dentali compromessi o mancanti con impianti della più recente ideazione, ai quali vengono fissate capsule e corone composte da materiali innovativi quali zirconio e ceramica e altri.
Un impianto in titanio viene inserito nell’osso e ha il compito di sostituire la radice sostenendo denti singoli, gruppi di denti o fungendo da supporto per una protesi parziale o completa. Lo spessore dell’osso deve essere sufficiente a garantirne la stabilità, anche se, tuttavia, esistono tecniche chirurgiche avanzate che permettono di rigenerare l’osso affinché sia reso possibile l’inserimento dell’impianto.

PROTESI FISSA E MOBILE

Col termine protesi fissa si intende un dispositivo medico sostitutivo dei denti naturali che vengono inseriti in bocca in modo permanente. Tali dispositivi hanno bisogno di punti di ancoraggio, costituiti da denti o da impianti, sui quali essere fissati. Qualora il punto di fissaggio sia un dente naturale, questo dovrà essere limato e modificato affinché possa accogliere l’elemento di protesi da inserire.
Quando invece, per un qualsiasi motivo non sia più possibile sostituire i denti con una protesi fissa, si ricorre alla protesi mobile, definita tale perché il paziente stesso ha la possibilità di inserirla e toglierla dalla bocca.

IGIENE E PREVENZIONE

La pulizia quotidiana dei denti non è sufficiente a eliminare la placca batterica e il tartaro che si forma sulla superficie dentale, soprattutto sui lati più nascosti dei denti e in corrispondenza delle gengive. È quindi necessario sottoporsi alle sedute di igiene dentale professionale che di norma vengono effettuate ogni sei mesi, in base alle esigenze del singolo paziente. L’igienista dentale opera in campo preventivo ed educativo, promuovendo il benessere del paziente, istruendolo al più corretto metodo di pulizia, e in campo terapeutico, combattendo le varie patologie del cavo orale.

CONSERVATIVA ED ENDODONZIA

L’odontoiatria conservativa si occupa di contrastare e curare la carie dentaria nei limiti di ampiezza. Questa viene rimossa dal dente e si sostituisce la parte mancante con un materiale apposito che garantisce funzionalità ed estetica. Nel momento in cui la carie supera i limiti di profondità, raggiungendo la polpa dentale e causando infiammazione fino alla necrosi, è necessario sottoporsi a trattamenti endodontici ossia la più comunemente detta “devitalizzazione”. Tramite quest’ultima vengono rimosse dallo spazio interno del dente e dalle sue radici la polpa dentale e le terminazioni nervose, andando a conservare la struttura del dente.

ORTODONZIA

L’ortodonzia si occupa della diagnosi, della prevenzione e del trattamento delle malocclusioni. Tra gli obiettivi principali dell’ortodonzia, oltre al corretto allineamento dei denti, troviamo il raggiungimento di un’armoniosa estetica del viso e di una funzione masticatoria efficiente.
L’ideale è sottoporsi a una prima visita ortodontica tra i 4-5 anni, cosicché con una valutazione precoce si possa individuare il problema, valutare la sua evoluzione nel tempo ed eventualmente intercettarlo col giusto apparecchio.

GNATOLOGIA

La gnatologia è una branca della medicina che si occupa dello studio e della cura delle patologie che riguardano le articolazioni della bocca e tutti gli organi a esso connesse. Le problematiche principali di cui si occupa la gnatologia sono: difficoltà di apertura e chiusura della bocca, dolori al viso e al collo, mal di testa da occlusione, bruxismo, incoordinazione della mandibola, vertigini, morso profondo o morso aperto, acufeni, dolori alla mascella, blocco della mandibola, mal di schiena e problemi posturali. Riguardo questi ultimi, infatti, non tutti sanno che alcuni problemi funzionali del cavo orale e delle sue articolazioni possono creare scompensi nella postura ed essere causa di mal di schiena, tensioni muscolari e dolori articolari.

PARODONTOLOGIA

La parodontologia si occupa dei tessuti di sostegno del dente, ossia GENGIVA, OSSO e LEGAMENTO PARODONTALE. Comunemente conosciuta come “piorrea”, la malattia parodontale distrugge questi tessuti e causa la perdita precoce dei denti. Una delle principali cause può essere un’infezione batterica, ma ci sono altri fattori influenti, come il fumo, lo stress, il diabete o altre malattie in grado di ridurre le difese dell’organismo e alcuni farmaci. Il primo segnale d’allarme è la gengivite, condizione infiammatoria dei tessuti molli che circondano il dente che se trascurata può però trasformarsi in malattia parodontale.

PEDODONZIA

La pedodonzia o odontoiatria pediatrica, si rivolge ai bambini in età evolutiva, dai 2 ai 16 anni. Una prima visita di controllo è consigliata a partire dai 3-4 anni, iniziando con delle sedute di avvicinamento affinché il bambino si abitui gradualmente all’ambiente medico attraverso un approccio adeguato e continuando successivamente con dei controlli periodici, man mano che la dentizione procede. Durante questi incontri vengono fornite informazioni riguardanti la corretta alimentazione e igiene orale del bambino, l’utilizzo corretto di biberon e succhietto, l’eventuale prescrizione di fluoro che, andando a rafforzare lo smalto, permette di prevenire la formazione della carie. Il pedodonzista si occupa quindi di prevenire l’insorgenza di carie nei denti da latte (denti decidui), della loro eventuale cura e di intercettare eventuali malocclusioni.